Una giornata a Sète con la famiglia

Abbiamo scoperto Sète qualche anno fa durante un weekend romantico. Oggi presentiamo a nostra figlia questo piccolo angolo di paradiso.

  •  - © Olivier Octobre
Oggi il sole splende luminoso. Il tempo ideale per una giornata in famiglia a Sète. Prima tappa: il Museo del Mare, per far scoprire a nostra figlia la storia della città, profondamente legata al suo patrimonio marittimo.
Poi facciamo una passeggiata sulle banchine. Le facciate sono colorate, odorano di acqua iodata, si direbbe di essere da qualche altrove, a migliaia di chilometri da casa.  Ammiriamo i pescherecci a strascico, le barche con il fascino di un tempo e osserviamo i pesci che nuotano nel canale. Impossibile resistere a tutti i ristoranti con le loro vivaci terrazze da cui fuoriescono risate da ogni lato. L'opportunità di assaggiare una deliziosa seppia arrugginita, una delle specialità locali a cui io e mio marito non riusciamo a resistere!
  •  - © Olivier Octobre
  •  - © Olivier Octobre
  •  - © Olivier Octobre
  •  - © Olivier Octobre
All'inizio del pomeriggio si riparte per una passeggiata digestiva per ammirare il mare dal frangiflutti, dove le onde coperte di schiuma si infrangono lentamente. Abbiamo la piacevole sorpresa di scoprire che il sito di Saint-Pierre, proprio accanto al maestoso teatro di mare, è stato completamente rinnovato. Cogliamo l'occasione per fare una piccola pausa e, con il pretesto della presenza di nostra figlia, gustare un buon gelato fatto in casa.
La nostra passeggiata continua lungo la spiaggia della barriera e tutti noi godiamo del piacere di stare insieme, così vicini a casa eppure così lontani, con il grande blu a perdita d'occhio...
  •  - © Olivier Octobre
  •  - © Olivier Octobre