Il cimitero marino

  • cimetiere-marin-service-communication-ville-de-sete
  • cimetiere-marin-service-communication-ville-de-sete-3-copier-2420
  • cimetiere-marin-service-communication-ville-de-sete
cimetiere-marin-service-communication-ville-de-setecimetiere-marin-service-communication-ville-de-sete-3-copier-2420cimetiere-marin-service-communication-ville-de-sete


Intorno al 1680 il cimitero di Saint Charles fu creato per accogliere i primi operai morti durante la costruzione del molo di Saint-Louis.

Rivela la diversità della popolazione della città nei secoli successivi ed è stato ampliato da ulteriori particelle, una delle quali è riservata alla comunità protestante il cui ruolo è stato fondamentale per lo sviluppo del porto nel XVIII e XIX secolo. Viene anche chiamato "cimitero dei ricchi", in contrapposizione al "cimitero dei poveri" che si trova di fronte alla laguna di Thau (dove riposa Georges Brassens).

Diverse tombe nel cimitero ricordano la vocazione marittima della città, come quella degli uomini scomparsi nel tentativo di salvataggio di una nave in pericolo o quella del giovane guardiamarina Eugene Herber ucciso a Pechino nel 1900. Tra i personaggi celebri di Sète annoveriamo il ministro Mario Roustan, il drammaturgo Jean Vilar...

Il cimitero di Saint-Charles è stato rinominato, il 7 agosto 1945, Cimetière Marin, con riferimento alla famosa poesia di Paul Valéry.

Visita panoramica
 

coordinate GPS
latitudine : 43.39471
longitudine : 3.69172
La mia richiesta
Le mie info
recapiti
Office de Tourisme de Sète
60, Grand'Rue Mario Roustan
34200
SETE
Telefon : +33 4 99 04 71 71
spartire :